Accedi al sito
Serve aiuto?

Lavori » Infrastrutture » Pista Ciclopedonale Tratto del Limarò

RELAZIONE GEOLOGICA, GEOMECCANICA E GEOTECNICA A SUPPORTO DEL PROGETTO DI REALIZZAZIONE DELLA PISTA CICLOPEDONALE DELLE GIUDICARIE: ATTRAVERSAMENTO TRATTO DEL LIMARO’ 
 

Attività svolte: ispezioni in parete, relazione geologica, relazione geotecnica, ubicazione e dimensionamento delle opere di difesa paramassi, Direzione Geologica dei Lavori.

Descrizione e finalità dei lavori: questa ardita pista ciclopedonale ricalca la vecchia strada statale che dalla località Sarche conduceva a Ponte Arche, incidendo gli imponenti versanti rocciosi in destra idrografica della forra del Limarò. Questa strada fu poi completamente abbandonata e sostituita da una serie di gallerie naturali entro il Monte Casale. La Provincia Autonoma di Trento ha deciso di rivalorizzare questa antica arteria attraverso un percorso ciclopedonale che permette di addentrarsi nella forra del Limarò, permettendo di godere dei meravigliosi scorci paesaggistici che questo lembo di Trentino offre.

La problematica principale e dominante di questo progetto è, come presumibile, quella relativa alla caduta massi. L’attività svolta dal sottoscritto assieme ai suoi collaboratori lungo i circa 5 km di tracciato è consistita in numerose ispezioni in parete al fine di poter individuare e dimensionare correttamente le opere di difesa dalla caduta massi, il cui costo complessivo è risultato pari a circa 2 milioni di euro.

In  corso  d’opera  è  stata  effettuata  una  costante  quanto  impegnativa  Direzione Geologica dei Lavori finalizzata alla corretta ubicazione delle varie opere e alla verifica di tutti i parametri geologici e geotecnici dei terreni interessati.


Panoramica dell'area di intervento

Si riportano di seguito una serie di foto esplicative dei lavori conclusi e a seguire, alcuni tratti della relazione, in particolare una delle schede delle calate in parete e uno stralcio della Carta degli interventi.

 

SCHEDA CALATA N. 3

  1. Ubicazione: ha origine cinquanta metri a nord (vedi foto) della calata 2, a partire dalla strada di accesso alla casa, e termina sulla futura pista ciclabile in corrispondenza della progressiva 947 circa.
     
  2. Lunghezza: 67m.
     
  3. Formazioni geologiche attraversate: Calcari Grigi (affiorante e subaffiorante in alto).
     
  4. Descrizione generale: Si sviluppa in terreno boscato in alto, in parete aperta nella porzione media e inferiore. Presente alterazione superficiale negli A.R. con presenza di elementi lapidei, sovente tabulari, in precario equilibrio di volume massimo pari a 0,2 m3.
     
  5. Situazioni di instabilità di grande volume: Nessuna.
     
  6. Interventi ipotizzati: La costante presenza di elementi lapidei di piccolo volume consiglia la predisposizione di elementi di ritenuta paramassi passivi alla base, dato che la morfologia ne consente l’utilizzo.
     
  7. Documentazione fotografica

    Ubicazione dall’elicottero (in blue le Calate 1 e 2).
     

    ​​Veduta della parte inferiore della calata: in evidenza i gli imponenti tetti

 

 

Info Contatti

Dott. Giovanni Galata studio di Geologia
Via Vittime delle Foibe, 10
38121 - Trento
Trento - Italia
Tel: 0461.230900 / 348.3968865
Fax: 0461 230900
P.Iva: 01553900224
info@studiogalata.it

Social Share